Concerto Sensoriale

Il Concerto sensoriale è uno spettacolo centrato sul dialogo fra musica parola e tutti i nostri sensi, pensato per tutti e per far vivere la poesia nella sua sfera più cinestetica.

Musicista e pubblico bendato

Giocare con

i cinque sensi

Durante i concerti sensoriali, uno dei primi format di Poesia in Azione, si gioca con i cinque sensi, amplificatori del viaggio che lo spettatore-attore compie nel tempo della performance. Come ogni concerto che si rispetti, la musica ne è protagonista. Con lei, le parole, strumento di senso. Dalla carta all’oralità, per ogni voce che parla c’è un udito in ascolto. Nei concerti sensoriali la voce è quella di chi interpreta e legge le poesie, suscita emozioni, sensazioni e invita all’accadimento partecipe di cose sempre nuove alla riscoperta di percezioni sonore, visive, uditive generate dalle parole.

Poter a vedere con

l’immaginazione, sentire

Vengono suggerite agli astanti nuove modalità di ascolto: la magia è nella comunicazione silenziosa ed elegante che riesce a rendere meno indispensabile la vista mentre valorizza il paesaggio sonoro dell’ascolto. Un ribaltamento dei sensi, una sorta di cecità apparente in cui si vede con la propria immaginazione, si riconosce con le orecchie. Il sentire acquista verità. Quella di ognuno di noi. A solleticare le sinestesie suggerite, partecipa la diffusione di profumi e aromi che passano di mano in mano tra i presenti, invitati alla fine del concerto a degustare la creazione di dessert poetici ispiranti e, se lo vorranno, a condividere alcuni piccoli giochi.