A CASA | un cortometraggio

Il nuovo cortometraggio presentato l’8 ottobre alle 20.30 – IAC Centro Arti Integrate

Città a parole – POESIA IN AZIONE una città, tante città A casa.

Poesia in Azione è l’incontro della parola poetica con le persone, abita luoghi nuovi che diventano ogni volta casa. Come in un viaggio, il bagaglio cambia pur sembrando lo stesso di quando siamo partiti. Sotto il cappello di poesia in azione, crescono nuovi semi di poesia e azione e cura.

Il Festival della Parola | Abitare poeticamente la città conclude le sue attività per l’estate materana con la presentazione e proiezione del nuovo cortometraggio del progetto ideato da Silvana Kühtz, Città a parole, le città come non le avete mai viste, l’8 ottobre 2021 alle 20.30, IAC Centro Arti Integrate.

L’incontro di questa parte del Festival della Parola a Matera sancisce anche la collaborazione con il Live! Festival organizzato dall’associazione materana Gutta, e con il centro IAC, come nello spirito di condivisione fra associazioni che vogliono far crescere una città nel segno del reciproco supporto.

Il progetto si avvale del supporto di Università degli Studi della Basilicata, Nature City Lab, Comune di Matera.

La parola che va in scena diventa qui quella della città e di chi la osserva, attraverso una lettura poetica di città e luoghi che si snoda attraverso le descrizioni tratte da letteratura e testi scritti da famosi architetti, i suoni e le musiche che già nel titolo puntano l’attenzione sull’urbe, e le diverse interpretazioni e scritture anche inedite (con la scrittura di Casamassima e Kühtz).

Il progetto, diventato uno spettacolo che ha girato in varie città durante l’estate su un furgone palco, per la regia di Alessandro Cavoli (teatro Rigodon Rieti), con artisti materani come Nadia Casamassima, Carla Latorre e Rino Locantore, si articola poi anche in vari cortometraggi girati secondo le poetiche di registi diversi. Al momento sono due i corti girati intorno a questo progetto e saranno proiettati entrambi.

Il primo cortometraggio, tappa uno – Architetture da Matera, è uscito ad aprile 2021 ed è visibile qui https://www.youtube.com/watch?v=b1nQ7sIJIS0

Questo primo corto, in cui letteratura e architettura si fondono, è stato girato interamente fra le diverse architetture di Matera, con il prezioso aiuto tecnico e digitale di Gianrocco Bruno e di Joseph Geoffriau per riprese e montaggio.

Il secondo corto di Città a parole, tappa due, dal titolo A CASA appena completato, viene presentato l’8 ottobre 2021, alla presenza della regista italoamericana, antropologa visuale, Alyssa Erspamer, allo IAC in via Casalnuovo, a Matera, e con alcuni degli attori.

Il progetto di questo cortometraggio prodotto da Poesia In Azione è iniziato durante il periodo da zona rossa. “Visti i cambiamenti di orizzonti cui siamo stati forzati dalla pandemia, il film ricerca le frontiere della città nei nostri spazi domestici, nelle case dove abbiamo trascorso per mesi la nostra quotidianità e i nostri rapporti umani. Lo sappiamo” sottolinea la regista “abbiamo dovuto trasferirci in parte nel mondo virtuale, un elemento importante del film, però, lo ritrovo in alcuni dei versi di Silvana Kühtz che ho usato, molti sono i modi per tornare. Abbiamo infatti inventato modi per tornare a vivere malgrado la pandemia e le sue chiusure forzate.”

Nel film, anche la presenza straordinaria di Maria Antonietta Falconieri Caretto, signora ultranovantenne, che legge a voce alta durante le riprese e ondeggia fra memoria e futuro. Il film è un intreccio di poesie e testi sulla città e anche di immagini e momenti della casa, della vita online, sovrapposizione che sottolinea altri modi per attraversare le nostre città di sempre.

Il Festival della Parola | Abitare poeticamente la città a Matera si avvale del patrocinio Università degli Studi della Basilicata, del Nature City Lab, del supporto del Comune di Matera e di Regione Puglia – Assessorato cultura e sviluppo delle imprese culturali, Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio.

Per prenotare la partecipazione alla proiezione e dialogo nel rispetto delle norme COVID-19, scrivi a info@poesiainazione.it o telefona al 333 8187350

*** Alyssa Erspamer, antropologa visuale, è nata a New York e cresciuta a Boston in una famiglia italiana (barese-trentina-romana). Ha studiato antropologia e regia nel Regno Unito. Ora lavora nella città eterna come consulente strategico, nutrendo nel frattempo la sua passione per la produzione creativa e visuale.